Seleziona una pagina

Seguire l'ambiente

Risulta evidente che Roma ha un problema enorme nella gestione dei rifiuti: le frequenti emergenze lasciano trasparire il fatto che non si tratta di crisi casuali, bensì di eventi determinati da carenze strutturali nel sistema della nettezza urbana. Il punto dolente, più che lo smaltimento, il riciclo o la raccolta, è costituito dagli impianti di Trattamento Meccanico-Biologico che in casi di particolare produzione di rifiuti non sono in grado di gestire il flusso, andando in forte sovraccarico. Per queste ragioni una politica seria nell’ambito dei rifiuti non può prescindere dalla costruzione di nuovi impianti che permettano di gestire il flusso anche in situazioni produzione superiore alla norma in base ai picchi di produzione stimati. Tutto ciò ovviamente deve essere unito al progressivo aumento della quota differenziata, già previsto, che tuttavia, se non accompagnato dalla costruzione di impianti e l’istituzione di appositi sistemi di ritiro, rischia di rimanere un’utopia. Tali impianti devono far parte del rilancio industriale di AMA che così non solo potrebbe iniziare a fornire un servizio adeguato alle necessità dei cittadini, ma sarebbe in grado di iniziare ad occuparsi di rifiuti anche al di fuori dell’ambito squisitamente romano.

Roma, pur tra i suoi mille problemi, è comunque una delle città più verdi d’Europa, e questo deve essere tenuto sempre presente. Un grande intervento sarebbe quello di restituire le grandi riserve alla città con la nascita di percorsi battuti da visitare, mentre per i veri e propri parchi urbani sarebbe necessaria una forma di inserimento urbano sul modello del Tiergarten berlinese, dell’Englischer Garten di Monaco oppure del Parco del Valentino torinese, o mille altri esempi. Inoltre Roma è il più grande comune agricolo d’Europa: grazie a questa caratteristica unica si potrebbero implementare politiche di riduzione dell’inquinamento legate alla produzione agricola, incentivando le piantagioni ad alto fusto, il cui assorbimento della CO2 è molto alto.